noolyta's world

the secret everyday life of a struggling independent director

Weekend in Valtellina


Devo ammettere che questo è un periodo abbastanza impegnato, un po’ di cose che devono essere fatte e nessuna, ovviamente completata nella migliore tradizione del ”facciamo tutto un po’ a pezzi e non concludiamo niente che tanto ci siamo abituati”! Quindi, prima di ricevere l’illuminazione su come fare a cominciare una cosa e finirla (sarà mai possibile questo nel rutilante mondo del videomaking?) ho approfittato della stagione invernale per una breve fuga dalla città di 24 ore. Non saranno troppe vi chiederete? Se vi fate questa domanda allora non siete ancora al 100% milanesi dentro, cosa che vi farebbe invece capire quanto possa essere lungo nell’ordine di misura del tempo meneghino quando anche il solo avere un’ora libera ti fa chiedere “e adesso che faccio?”.
Ad ogni modo, questo non è un post riguardante il cinema ma ogni tanto una pausa dalle scadenze e dalle sovrapposizioni di lavori cui ormai non riesci più a trovare il bandolo della matassa può essere proprio quello che ci vuole.
L’occasione è stata una prenotazione fatta dalla fidata Sharon alias assistente regia alias compagna di viaggio che credo abbia premuto un OK a caso sul primo b&b in zona Teglio, Valtellina e che ci ha permesso di, nell’ordine:  trovarci alla stazione di Cadorna direttamente dal lavoro/lezione, arrivare in Brianza, fare un pit stop casalingo giusto per cambiare lagonna-tacco col jeans-stivale, fare “ciao ciao” con la manina ai famigliari e dirigerci in auto verso, appunto Teglio.
L’occasione è stata data non solo dalla bellezza del paesaggio e dall’effettiva lontananza di sicurezza dalla città ma anche, e aggiungerei soprattutto, da un festival enogastronomico con prodotti tipici e menu degustazione.
Avremmo mai potuto mancare? No, appunto.
Comunque bando alle ciance ed ecco giusto qualche testimonianza fotografica della trasferta.

Eccomi seduta su una panca di legno con tavolo e vista valle.
Dove sono queste comodità quando servono per la pausa schiscèta in piazza Duomo?
Qui sono io seduta su una roccia nell’affollata piazza della chiesa.
Queste sono solo alcune immagini random del paesaggio e della bella giornata che abbiamo trovato (salvo poi rientrare in Brianza e sorbirci 2 giorni di pioggia battente e grigio manco fossimo a Dublino)
E per tutti voi piccoli gourmet…alcune specialità valtellinesi.  Per la precisione: tagliere misto, sciàtt, i mitici pizzoccheri del’Accademia e mix di docli tra cui crostatina alle noci, torta di ricotta e cupeta (altra specialità della zona). Buon appetito!
Ecco qui invece la fidata compagna di viaggio alias assistente regia alias Sharon con cui ho condiviso la breve trasferta!

About these ads

11 risposte a “Weekend in Valtellina

  1. calogeromira 10 dicembre 2010 alle 17:25

    In Valtellina si mangia davvero bene. Ottime foto dei luoghi visitati.

    • noolyta 10 dicembre 2010 alle 20:08

      Hai ragione, io poi adoro i sapori di montagna! Per non parlare poi delle porzioni, decisamente ancora lontane dall’insalatina e tramezzino delle pause pranzo milanesi ;-)

  2. lerocherhotel 20 dicembre 2010 alle 12:42

    E dopo la Valtellina…ti aspettiamo a Champoluc! (dacci preavviso, ti faremo trovare i ravioli con branzino e porcini! :-))

    • noolyta 20 dicembre 2010 alle 13:18

      Oddio, non mi tentate! Io sono una fan del turismo enogastronomico e pure una buona forchetta!! Magari prima o poi ci passo davvero da voi, ciao!!

  3. Lalla 19 gennaio 2011 alle 13:44

    ciao noolyta, passo prima di tutto per ringraziarti per il commento alle coppette goduriose :)
    che bei posti quelli che avete visitato e quante squisitezze avete mangiato!! (Come avrai visto anche dal mio blog mi piace tanto cucinare quanto mangiareee :)

    • noolyta 19 gennaio 2011 alle 19:50

      Ciao Lalla!
      Sì ho visto il tuo blog, davvero goloso e le ricette buonissime. Anche a me piace un sacco cucinare, forse perchè prima di tutto sono una buona forchetta. Se ti capita di andare in Valtellina sono sicura che troverai di che sfamarti con molta soddisfazione! A presto!

  4. worldflyer 25 gennaio 2011 alle 10:53

    Ciao!
    Ricambio la tua visita al mio blog…. Certo che pure tu non scherzi con le foto del cibo!!! ahauahuahauhauh
    Si riconoscono a prima vista le buone forchette :D

    Ciao
    Worldflyer

    http://worldflyer.wordpress.com

    • noolyta 25 gennaio 2011 alle 12:09

      Eh, eh…non mi posso nascondere! Per quanto riguarda l’essere una buona forchetta è un tunnel da cui non credo uscirò mai e trovare qualcosa che non mi piace è un’impresa!
      Grazie della visita al blog e goditi i lounge buffet anche per me!

  5. Nicoletta 2 febbraio 2011 alle 11:12

    Urca che belle le foto delle specialità valtellinesi. Fame… :)

    • noolyta 2 febbraio 2011 alle 13:18

      Grazie! Beh, a chi lo dici! Ogni volta che le guardo mi assalgono strani sintomi di astinenza da pizzocchero!

  6. Pingback:Weekend fra treno del Bernina e Saint Moritz, sabato « noolyta's world

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 583 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: