noolyta's world

the secret everyday life of a struggling independent director

Archivi Categorie: filmmaking

Prime riprese all’Isola Pepe Verde


Ciao a tutti,
eccomi di nuovo con un altro post, questo decisamente più urbano e meno montanaro del precedente, anche se, in un certo senso, non meno bucolico.

In settimana siamo infatti riusciti a passare ai giardini condivisi Isola Pepe Verde per cominciare a fare qualche ripresa per il documentario a cui stiamo lavorando. Essendo un pomeriggio infrasettimanale non c’era molta gente, giusto qualche ragazzo dell’Associazione e qualche frequentatore abituale del giardino, siamo però riusciti ad approfittare della tranquillità per cominciare a fare un po’ di riprese dell’ambiente e di quello che l’Associazione è riuscita a costrure.

Si tratta infatti di uno spazio salvato dalla cementificazione e dalla costruzione che il quartiere Isola sta conoscendo, soprattutto nela zona Garibaldi. Questo piccolo angolo con i grattacieli sullo sfondo è indicativo di quanto la volontà individuale e di un gruppo possano riuscire a costruire qualcosa di condiviso e coinvolgente per tutto il quartiere.

Il concetto di “giardino condiviso” è ancora poco conosciuto e poco diffuso in Italia, non è così, come al solito, per altri Paesi europei dove questo concetto è già più radicato.
Con il nostro documentario vogliamo trattare anche questo tema e speriamo di riuscire a mettere insieme altre idee carine per riuscire a realizzarlo presto.

Intanto vi lascio qualche foto della location che merita davvero.

foto IPV COLLAGE

A presto!

Prime riprese casalinghe per POMODORI SUL BALCONE


Ciao a tutti,
 come anticipato nell’ultimo post eccomi a testimoniare l’inizio di un nuovo piccolo progetto a cui sto lavorando con l’aiuto di alcuni amici, qualcosa che non avevo ancora provato a fare e che speriamo possa venire bene.
L’idea è principalmente quella di non rimanere con le mani in mano mentre sto continuando su altri progetti un po’ più impegnativi, ecco quindi che mi ritrovo in un afosissimo pomeriggio di agosto a cominciare a fare qualche ripresa ed una pseudo riunione organizzativa per quello che sarà questo nuovo lavoro.

Ancora non ci sono molti dettagli visto che è un work in progress a cui c’è ancora da dare una linea precisa, vi posso anticipare però che si tratta di un documentario dalla tematica green.
Per ora non posso aggiungere molto altro, vi dico però che seguiranno dei post in cui chiderò anche il vostro aiuto visto che avremo sicuramente bisogno di contattare ed intervistare qualcuno che possa corrispondere ai soggetti che cerchiamo e magari di scovare qualche storia da raccontare che sia adatta all’argomento del documentario.

Per ora ecco giusto qualche foto della giornata di sabato.

Un piccolo scorcio della “location”.
balcone panni bianchi VPrime riprese.

alex cavalletto V

I veri protagonisti (intanto i pomodori sono cresciuti!)
cuore di bue datterini COLLAGE
Spero che questo post vi sia piaciuto e vi abbia un po’ incuriosito.
Ci sentiamo presto per i prossimi aggiornamenti!!

Intervista su Il Corriere di Como


Rieccomi dopo un po’ di tempo con un post che questa volta ha a che fare con il cinema.
Si tratta di un articolo uscito sabato 2 febbraio sul Corriere di Como in cui mi si chiede di Honey Paradise, il lungometraggio indipendente cui sto lavorando da un po’ di tempo a questa parte.

Come avrete seguito nei post precedenti e attraverso il blog dedicato alla pre produzione del film, per far partire il progetto e per cercare il maggior coinvolgimento possibile del territorio e delle persone, abbiamo cominciato questo progetto appoggiandoci sia alla piattaforma che alle idee di Produzioni dal Basso, metodo produttivo collettivo che permette a chiunque, tramite l’acquisto di anche solo una singola quota, di partecipare in veste di produttore e di far sì che il progetto prenda vita.

Ora, per essere precisi, il progetto sul sito di Produzioni dal basso, è concluso, non si possono più prenotare quote (rispondo così a tutti ad un po’ di domande che mi sono state fatte nelle ultime settimane), ciò non significa però che il progetto non andrà avanti e si presenterà presto sotto una nuova forma!

Colgo intanto l’occasione per ringraziare ufficialmete tutti coloro che hanno creduto in questo progetto prenotando sin da subito una o più quote, ringrazio anche chi ha mostrato anche solo interesse ed ha contribuito non monetariamente ma in altro modo (aiuti sempre apprezzati) e poi sì, infine voglio ringraziare anche chi non ha prenotato neanche una quota!
Tutto questo infatti ci ha aiutato a capire  quali sono le persone su cui contare e su cui fare affidamento anche in futuro (non che ce ne fosse bisogno ma è pur sempre una conferma) e quelle che hanno voluto darci il proprio appoggio prenotando anche una singola quota, magari piccola e simbolica (10 euro) ma non per questo meno importante per quello che per noi rappresentava.
Devo dire che questo esperimento ci ha dato l’occasione di incontrare ed essere contattate da molte persone con molta voglia di fare e molte idee coinvolgenti ed interessanti, la loro curiosità, intraprendenza e disponibilità hanno stupito anche me.
Ecco, è anche per tutte loro che il progetto va avanti, un modo per ringraziarle della loro fiducia e del loro appoggio disinteressato.

Con questo vi lascio all’articolo, spero che vi piaccia e come sempre, aspetto le vostre opinioni!

Un abbraccio.

HP corriere como 2 feb 2013

Intervista su Il Giorno di domenica 7 ottobre


Ciao a tutti,
scusate se in questo periodo non riesco ad aggiornare il blog come vorrei, (eh lo so, una nazione di follower che si dispera dalla mancanza di notizie della sottoscritta, me ne rendo conto!) ma è un periodo davvero abbastanza preso con un po’ di cose.
Prima di tutto ci metto il tempo da casalinga disperata e aspirante carpentiere visto che i lavori per il  trasferimento in una casa nuova occupano buona parte della mia giornata, o meglio serata, visto che ormai mi trovo a lavorare con pennelli, vernici, manopole, seghetti, viti, sverniciatori e stucchi alle ore più improbabili della giornata ma si sa, perchè mettersi alle 23:00 a guardare un buon film sul divano quando hai una porta a vetri da smerigliare e le antine della cucina da verniciare?

In secondo luogo, nel resto del tempo libero che (non) ho, continuo a cercare di organizzare, con l’aiuto delle altre ragazze che fanno parte della troupe, la pre-produzione del nostro primo lungometraggio. Ormai lo conoscete, si tratta di Honey Paradise, il film che stiamo cercare di realizzare con l’aiuto di tutti attraverso la formula della produzione dal basso.
A questo proposito ne approfitto per allegarvi un articolo con un’intervista rilasciata a Il Giorno di ieri in cui c’è una pagina dedicata al nostro progetto.
Spero che vi piaccia e ce magari anche qualcuno di voi possa essere interessato a darci una mano a realizzarlo!

 

Vi lascio anche l’indirizzo del blog ufficiale del fil se voleste seguirci:
http://honeyparadise.wordpress.com

Alla prossima!

 

 

 

 

 

Honey Paradise su Il Giornale di Como


Ciao a tutti,
è un po’ che non aggiorno il blog ma si sa, dopo il rientro dalle vacanze la ripresa del lavoro è sempre più lenta!
Comunque, nell’attesa di riprendere a lavorare a pieno regime a qualche progetto interessante vi aggiorno con una notizia veloce riguardante HONEY PARADISE, il lungometraggio indipendente a cui sto lavorando in questi mesi lasciandovi il link di un articolo uscito questa settimana su Il Giornale di Como.

Ecco il link all’articolo:
http://tinyurl.com/bsofbxx

Vi ricordo che se volete seguire la lavorazione del film abbiamo un blog dedicato con tutti gli aggiornamenti, le notizie ed il “dietro le quinte” e lo trovate a questo link:
http://honeyparadise.wordpress.com

Ovviamente per realizzare questo progetto abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti quindi se voleste darci una mano per noi sarebbe apprezzatissimo e per ringraziarvi sul sito di Produzioni dal basso trovate tutta una serie di incentivi per ricambiare le quote che verranno prenotate!
Grazie a tutti e alla prossima!