noolyta's world

the secret everyday life of a struggling independent director

Archivi delle etichette: Natale

Buon Natale e buone feste a tutti!


Ehilà,

ma guarda chi scrive ancora dopo un milione di mesi di silenzio!
Lo so, lo so, il mondo si è fermato in mia assenza, ne sono consapevole! Comunque ora sono tornata e mi impegno a tenere aggiornato questo blog con più costanza, è qualcosa che non avevo ancora detto, giusto?
Un po’ di cose sono successe nell’ultimo anno che non mi hanno fatto aggiornare nè il sito nè i miei progetti ma spero che tutto prenderà direzioni diverse molto presto.

Nelle prossime settimane scriverò sicuramente di più e incorporerò anche qualche post extra cinematografico, spero qualcosa di interessante comunque.

Devo ammettere che mi è mancato l’interagire con voi, mi sono mancati i vostri commenti ed i vostri messaggi e spero che potremo riprendere presto a scambiarci opinioni e a poter riprendere qualche discussione, me ne ricordo alcune davvero interessanti che non avrei neanche cominciato se non fosse stato per voi!

Per ora quindi ne approfitto per fare a tutti voi i miei migliori auguri di buon Natale e di buone feste.
A risentirci prestissimo con un nuovo piglio ed una nuova voglia di condividere un po’ dei miei pensieri e di quello che mi succede con voi!

vintage Xmas card palazzo

Ciao!

Milano sotto le feste


Ciao a tutti,
è da un po’ che non scrivo in questo blog se non di argomenti direttamente collegati al lungometraggio Honey Paradise come da post precedenti.
Ho pensato quindi di scrivere almeno un post su Milano in questo periodo dell’anno visto che non mi capita spesso di soffermarmi a descrivere la città in cui vivo e che ancora, dopo più di dieci anni, continuo ad amare.
Faccio una piccola premessa ovviamente soggettiva, Milano secondo me è bella sempre ed in ogni periodo dell’anno offre qualcosa, vabbeh, forse escludendo il periodo estivo in cui ci sono luoghi decisamente migliori dove stare, ma i mesi che preferisco sono decisamente quelli della stagione fredda, dall’autunno fino a febbraio/marzo. Secondo me infatti Milano va vissuta dentro ad un cappotto e con una sciarpa attorno al collo, le giornate che più la caratterizzano sono proprio quelle in cui il sole tarda a farsi vedere ed il buio arriva presto. E’ bello passeggiare e scoprire la città guardando all’interno dei suoi locali e caffè dove le persone non vedono l’ora di entrare per scaldarsi e dove ci si dilunga volentieri. Questo periodo mi ha sempre dato l’impressione di sottolineare la sua natura un po’ asburgica e delle volte, quando il freddo si fa più pungente, mi ricorda Vienna, coi suoi caffè, le sue pasticcerie e le sue vetrine addobbate a festa con le luci che provengono dall’interno e che ti fanno venir voglia di girare la testa a sbirciare dentro.

Detto questo, ecco secondo me qualche motivo in più per amare Milano sotto le feste. Certo, ci sarà sicuramente chi dirà che la confusione e la ressa degli acquisti natalizi non sono il biglietto da visita migliore per godersi piazze e vie ma io direi che con qualche piccolo accorgimento potete riuscire a godervi tutto senza fare a spintoni con migliaia di altre persone accalcate.

Motivo numero 1: La fiera dell’artigianato.
Appuntamento praticamente irrinunciabile per tutti ma soprattutto per chi è cittadino è la settimana dell’Artigiano in fiera, settimana in cui le normali attività settimanali e gli appuntamenti vengono momentaneamente sospesi per dare spazio ad almeno un paio di capatine in quel di Rho per qualche ora a girare tra le innumerevoli bancarelle dei padiglioni. Qualche dritta può essere sicuramente quella di riuscire a trovare un pomeriggio in settimana appena apre (intorno alle 15) e di evitare il weekend di apertura, partire quindi dai padiglioni dedicati all’Italia, soprattutto del sud, visto che poi nel pomeriggio tenderanno a riempirsi velocemente. La parte dell’Europa invece è relativamente più tranquilla ed è visitabile un po’ a tutte le ore.

fiera cibo collage

Ovviamente il meglio viene verso l’ora di cena quando si può scegliere tra gli innumerevoli ristorantini/pub/birrerie allestiti lungo il perimetro. Di solito la mia scelta ricade su uno dei punti enogastronomici bavaresi, con tanto di immancabile panino con wurstel e birra d’ordinanza, una piccola tradizione che si ripropone ogni anno.

panino salsiccia

Motivo numero 2: le bancarelle in centro.
Come se non bastassero i negozi vestiti a festa e le vetrine che ti attirano da lontano, ecco le bancarelle che spuntano qua e là per tutto il centro, una specie di fiera dell’artigianato dislocata per piazza Duomo, Cordusio, via Dante ed altre. Oltre a prodotti tipici e golosissimi si possono trovare anche prodotti artigianali, gioielli, antiquari, libri, porcellane,…insomma, di tutto di più.
collage bancarelle duomo

Motivo numero 3: gli Oh bej oh bej.
Come non parlare della fiera natalizia milanese per eccellenza? Il mercato in cui trovare prodotti artigianali, golosità ed un po’ di quell’atmosfera della Milano tradizionale che altrimenti durante il resto dell’anno è un po’ difficile scovare. Negli ultimi due, tre anni è anche migliorata visto che è ritornata nella sede intorno al Castello Sforzesco ed il numero di espositori è migliorato sia in numero (molti meno) che in qualità (si trovano molti meno ambulanti che vendono cose che con il Natale e l’artigianato ha poco a che fare, diciamo così).
collage oh bej oh bejImpossibile quindi non dedicare almeno un pomeriggio a girovagare tra le varie bancarelle alla ricerca di qualcosa di particolare, che ad avere un po’ di pazienza si riesce quasi sempre a trovare, con tanto di pausa a base di vin brulè e castagne o, nel mio caso, frittella calda!
frittella
Che dire, ci vediamo per il prossimo post dedicato al Natale ed ai pranzi pantagruelici delle feste?

Auguri di Buon Natale…elfizziamoci tutti!


E anche questo Natale è arrivato, con tutto il corollario di regali fatti all’ultimo, pacchetti, feste, brindisi ed happy hour di festeggiamenti con amici, conoscenti e persone che non si ha mai il tempo di vedere.
Oltretutto ancora non mi sono seduta ufficialmente a tavola (cosa che farò oggi al mio rientro in Brianza per una 3 giorni di cucina casalinga visto che mia madre sono due settimane che cucina), il che significa che alla fine di queste feste, non potendo più entrare nei jeans che ora tanto gloriosamente indosso, mi darò, più che ai buoni propositi, ad una full immersion di palestra e the verde…dite che è una cosa logica?

Comunque, per non annoiarvi più di tanto, metto da parte gli aggiornamenti filmici e faccio a tutti voi i miei migliori auguri di un buonissimo Natale con il classico video che come si dice in questi casi “impazza nella rete” ed ormai è diventato un piccolo classico delle feste, l’ormai noto ELF YOURSELF!


Che dire? Cliccate sul link, alzate il volume ed…enjoy it!
http://elfyourself.jibjab.com/view/CtUcKQqbMCIhjoY0oQrd