noolyta's world

the secret everyday life of a struggling independent director

Archivi Categorie: general discussion

Assenze, giardinaggio e nuovi inizi


Ciao a tutti,
rieccomi dopo la solita lunga assenza ad aggiornare il blog.

Ormai non credo di poter essere considerata neanche la lontana parente di una blogger vista la frequenza con cui scrivo ma almeno ci proviamo.
In questi ultimi mesi si sono purtroppo, o per fortuna, accavallate un po’ di cose che non mi hanno permesso di scrivere niente di nuovo su queste pagine ma sto comunque cercando di mandare avanti un po’ tutti i progetti che avevo iniziato.
Devo dire di aver scoperto che tante volte si sopravvaluta la capacità che si ha di utilizzare il tempo che abbiamoa a disposizione e dall’altro lato si sottovaluta il tempo che invece altre situazioni e cambiamenti assorbono.
Gli ultimi mesi infatti hanno visto diversi mutamenti come il cambio di casa, con tutti gli annessi e connessi del caso, il cambiamento di gestione di alcuni progetti, quali ad esempio il lungometraggio HONEY PARADISE che era nato come idea di produzione collettiva e che ora si sta sviluppando in altre direzioni, e la nascita di altre idee che sto cercando di portare avanti parallelamente a questi.

Insomma, come al solito c’è un po’ di carne al fuoco ma al momento niente è giunto ad un termine purtroppo. La mia dispersività non aiuta di certo la causa ma spero di riuscire a concludere almeno un paio di cose nelle prossime settimane.

A proposito di nuova casa e nuove passioni, mi sono resa conto di aver scoperto la passione per il giardinaggio. Oddio, più che giardinaggio si tratta di esperimenti di sopravvivenza urbana di piante e ortaggi su un mini balcone cittadino, ma devo dire che il prendersi cura di un piccolo angolo di verde in un luogo in cui le condizioni sono tutte a sfavore della sua sopravvivenza e vedere che qualcosa invece nasce e cresce riesce a dare qualche piccola soddisfazione anche ad una negata del verde come me.
E pensare che fino ad un paio di anni fa la mia massima aspirazione da giardiniera era cercare di non far morire la pianta del basilico, in genere abbandonata al suo destino in un vaso in un angolo assolato del terrazzino di turno!

Intanto, come ogni giardiniera che si rispetti, eccomi a tediarvi con qualche foto del mio mini spazio che testimoniano il mio tentativo di spacciarmi per agricoltore urbano. Che ne dite?
balcone COLLAGE V1La foto riassume la giungla che sta diventando il mio balcone con quelli che ormai sono i veri protagonisti dei miei acquisti invece di scarpe e vestiti: vasi di piantine!

Ma come non dedicare un po’ di spazio speciale alle vere protagoniste, se non altro almeno per lo spazio che occupano, del balcone? Ovvero le due intrepide e coraggiosissime piantine di pomodori che finalmente, dopo settimane di amorevoli cure e svariate combinazioni per tenerle al riparo da parassiti e malattie, cominciano a dare i loro frutti e a me qualche piccola gioia!

datterini cuore di bue COLLAGE

E chissà che non siano proprio queste piante di pomodori le  ispiratrici di un prossimo, imminente, progetto e che da questi vasi non possa nascere qualcosa di più che qualche pomodoro…

…rimanete in attesa e lo scoprirete!

Annunci

noolyta.com – il nuovo sito finalmente on line


Ecco finalmente il post che aspettavo da tempo, dopo mesi di prove, layout, grafiche, materiali da caricare, lavori da collegare e gallery da organizzare ma soprattutto tempo da trovare per sistemare il tutto ce l’abbiamo fatta, alla fine siamo riusciti a mettere in linea il nuovo sito!
Ho pensato ad una grafica leggera e da “work in progress”, in modo che assomigli un po’ a quello che veramente succede nel caos della mia mente e della mia scrivania…nomade, che in effetti non ho! In compenso ho però un paio di fidati computer (più un vecchio pc che ormai uso solo come poco più di lettore video ma con cui ho un legame affettivo nonostante sia ormai un pezzo da modernariato!) appoggiati di volta in volta alle varie scartoffie, alle mie gambe durante i vari viaggi su tram e treni, su tavoli di bar e locali durante cene e aperitivi di pseudo lavoro…insomma, non certo il massimo dell’ordine ma come si dice? La creatività nasce da un caos organizzato? Forse no ma almeno questo è quello che cerco di dire io per giustificare l’entropia che si impadronisce della situazione ogni qualvolta voglio cercare di mettere ordine all’inordinabile ma finchè qualcuno ci crede (io) posso ancora usarla come jolly!

Comunque, non voglio annoiarvi oltre e vi lascio il link del sito, spero che vi piaccia anche se sicuramente ci saranno man mano delle piccole modifiche e degli aggiornamenti ma almeno il grosso del lavoro è fatto ed è finalmente operativo.
Ecco il link: www.noolyta.com

Cercherò di curarlo e tenerlo aggiornato come si deve, d’altronde, dopo tutto il tempo che è servito per metterlo finalmente on line credo che sia il minimo!
Ovviamente ogni commento, parere, critica, osservazione, complimento (eh…magari!) è il benvenuto!
In attesa dei vostri feedback…buon sito a tutti!

Parola d’ordine per il 2011: ordine!


AAA Consigli per la scrittura cercasi.

Come da tendenza del periodo il primo post dell’anno mi sembra che, leggiucchiando qua e là, si debba dedicare ai buoni propositi.
Ho spesso cercato di evitare di entrare in questo tunnel che ogni volta non fa che riservarmi fallimenti e dimenticanze ma la connotazione vagamente tendente all’entropia che il mio stato ha cominciato preoccupantemente ad assumere negli ultimi mesi mi ha costretta a cercare quantomeno di mettere un po’ d’ordine nei vari progetti e scadenze.

Inutile dire che il numero di liste delle cose da fare per questo 2011 è, come sempre, inversamente proporzionale a quanto riuscirò effettivamente a realizzare ma intanto, complice lo slancio iniziale (che di solito si esaurisce mediamente entro la fine di gennaio) e le solite frasi del tipo “Ah, quest’anno faccio sul serio” “Stavolta lo finisco” “Adesso me lo segno così non me lo dimentico” e così via, mi sono data a quello che è il mio sport preferito, ovvero la compilazione ossessivo-compulsiva di liste e tabelle.
Ormai sono arrivata ad un livello tale per cui i miei file excel sono catalogati per categoria, per priorità, per scadenza…praticamente impiego più tempo a fare tabelle e grafici che a completare le azioni di suddetti elenchi.
Inutile dire che, orgogliosamente sopraffatta dalla mia inconcludenza,in passato ho anche provato con 12 mesi “no liste”.
Ovviamente il risultato non è cambiato (ma dai?), quindi perchè non ritornare alle solite, care, confortanti, improduttive abitudini? Almeno possiamo avere l’illusione di stare facendo qualcosa di utile.

Quindi, bando alle chiacchiere, veniamo al dunque.
Il proposito principe e fino ad ora più difficile da realizzare è solo uno: scrivere!
E’ possibile riuscire a farlo con continuità e a non rimandare oltre la montagna di appunti, bozze, annotazioni e scritti vari che si accumulano senza rigor di logica in ogni angolo?
Come fare ad accendere il computer e mettersi a lavorare invece di continuare a navigare in internet e ripetersi “Controllo solo la posta e poi lavoro”?

Premettendo che secondo me i consigli per scrivere dovrebbero essere trattati in apposite rubriche ed elargiti almeno con la stessa facilità con cui si danno consigli per chi è a dieta e per chi vuole smettere di fumare (ne ho letti e provati davvero di incredibili), una delle uniche cose che ho provato ad impormi è stata quella di costringermi a scrivere tutti i giorni, magari anche poche righe ma sempre. Poi quando sono arrivata a considerare il rinominare file e salvarli con nome un’operazione di scrittura ho capito che forse la cosa non stava funzionando granchè.

Visto quindi che sono sicura che ci sono tante altre menti disordinate là fuori che come me cercano di trovare un vago equilibrio tra quelle dimensioni parallele che dovrebbero invece interagire armoniosamente, chiunque abbia foglietti con appunti vari sparsi ovunque, oppure almeno una decina di cartelle “temporanei” dove salvare di volta in volta file che sono ormai diventati matasse di cui non si trova più il bandolo, chiunque si porti netbook e affini su treni, tram e pub con l’intento di riuscire a scrivere con l’ispirazione data dalla città che si muove intorno, ebbene, quali sono i vostri trucchi e consigli per scrivere con continuità?
(Ovviamente nello specifico è la scrittura ma vale per qualunque cosa!)
Inutile ribadire che ogni consiglio è caldamente apprezzato!

Intanto un augurio di un buonissimo, fruttuosissimo e produttivissimo 2011 a tutti voi!

Auguri di Buon Natale…elfizziamoci tutti!


E anche questo Natale è arrivato, con tutto il corollario di regali fatti all’ultimo, pacchetti, feste, brindisi ed happy hour di festeggiamenti con amici, conoscenti e persone che non si ha mai il tempo di vedere.
Oltretutto ancora non mi sono seduta ufficialmente a tavola (cosa che farò oggi al mio rientro in Brianza per una 3 giorni di cucina casalinga visto che mia madre sono due settimane che cucina), il che significa che alla fine di queste feste, non potendo più entrare nei jeans che ora tanto gloriosamente indosso, mi darò, più che ai buoni propositi, ad una full immersion di palestra e the verde…dite che è una cosa logica?

Comunque, per non annoiarvi più di tanto, metto da parte gli aggiornamenti filmici e faccio a tutti voi i miei migliori auguri di un buonissimo Natale con il classico video che come si dice in questi casi “impazza nella rete” ed ormai è diventato un piccolo classico delle feste, l’ormai noto ELF YOURSELF!


Che dire? Cliccate sul link, alzate il volume ed…enjoy it!
http://elfyourself.jibjab.com/view/CtUcKQqbMCIhjoY0oQrd

Nuovo blog!


Eccoci qui, un altro blog nell’Universo della rete, mi rendo assolutamente conto che l’umanità ne sentiva il bisogno ma visto che è qualcosa che mi ero ripromessa di fare da molto tempo quale migliore scusa dell’inizio dell’anno lavorativo (settembre è sempre un nuovo inizio, giusto?) con tutti i suoi buoni propositi per cominciare?
Questa sarà la mia piccola testimonianza di quanto succede nella vita di qualcuno (come molti) che cerca di trovare l’impossibile equilibrio tra la realtà ed una piccola, grande passione che nel mio caso sono la regia e la scrittura.
Vi sembra poco?
Comunque questo post è intanto un modo di salutare tutti voi e di augurarvi un buon anno nuovo!

<!– –>